L'insegna del Garagetorino
HoMe RecEnSioNi TecNicA GaRagE GaLLeRiA FoRuM SpOnSoR LinKs CoNtAttI ReGoLaMeNtO

Titolo della Sezione Omologazioni

Circolare Ministeriale sulle normative che regolano l'omologazione dei pneumatici

 
387.0 NOZIONI DI CARATTERE GENERALE (5) (6)

I dati relativi alle dimensioni e alle caratteristiche che devono equipaggiare un veicolo sono annotati sulla carta di circolazione del medesimo. Ciascun pneumatico riporta, impresso sul proprio fianco, oltre che al marchio del costruttore, alla data di costruzione, al marchio di omologazione ed altre sigle anche i seguenti dati caratteristici:

  • la marcatura delle dimensioni comprendente l'indicazione delle misure della sezione nominale trasversale (espressa in millimetri)del rapporto nominale d'aspetto (rapporto tra l'altezza della sezione e la larghezza nominale moltiplicato per il coefficiente "100") e del tipo struttura ("Radiale" o "Diagonale");

  • gli indici di prestazione, posti al di fuori della marcatura della misura, che comprendono l'indicazione del codice della velocitÓ (velocitÓ di riferimento per il carico ammesso) e dell'indice della capacitÓ di carico (capacitÓ di carico relativa alla velocitÓ di riferimento). Tali indicazioni devono essere sempre riportate sul prospetto di omologazione del veicolo come prescritto, tra l'altro, dalla Direttiva n. 92/23/CEE.

    Con l'entrata in vigore del Regolamento ECE, recante prescrizioni uniformi per l'omologazione dei pneumatici, le norme inerenti alle marcature caratteristiche che individuano il tipo di pneumatico hanno subito modificazioni, rendendo difficoltose, tra l'altro, le verifiche da parte dei competenti organi di Controllo sull'equivalenza tra i pneumatici identificati con marcature nuove norme e vecchie norme. Nel caso in cui, per qualsiasi motivo, venga sostituito il tipo di pneumatico di primo equipaggiamento con altro di caratteristiche differenti da quelle riportate nella carta di circolazione pu˛ essere necessario l'aggiornamento del documento di circolazione del veicolo (tramite emissione di un duplicato della carta di circolazione) (3) (4) (5): Di seguito sono riassunte, caso per caso, le principali procedure per aggiornare la carta di circolazione, quando ricorra tale eventualitÓ.


    387.4 INSTALLAZIONE DI UN NUOVO TIPO DI PNEUMATICO: PNEUMATICI CON MARCATURE DIFFERENTI E OMOLOGAZIONE DEL VEICOLO NON AGGIORNATA.


    In questo caso il nuovo tipo di pneumatico non Ŕ stato riconosciuto ammissibile in alternativa a quello previsto in sede di omologazione del veicolo; pertanto sussiste l'obbligo di presentare il mezzo a visita e prova esibendo idonea documentazione tecnica che dovrÓ essere valutata, caso per caso, dal Funzionario della M.C.T.C. preposto all'espletamento delle operazioni tecniche.

    Occorre presentare la seguente domanda:


    B- Domanda di visita e prova del veicolo da presentare allo sportello dell'Ufficio Provinciale della M.C.T.C. su mod. MC 2119 unitamente al mod. MC 2020, se necessario.

    B-0 Attestazioni di versamento su c/c postale degli importi relativi alla tariffa "3.1" (vedasi "Tariffe M.C.T.C." pag. Z.022/01). Alla domanda devono essere allegati i seguenti documenti:

    B-1 Carta di circolazione del veicolo.

    B-2 Dichiarazione di Nulla Osta rilasciata dal costruttore del veicolo(identificato per numero di telaio o attraverso la sigla completa del tipo) per il montaggio del nuovo tipo di pneumatico in alternativa a quello previsto originariamente. Con questa dichiarazione il costruttore del veicolo si assume piena responsabilitÓ nei riguardi della trasformazione (8) e garantisce circa la compatibilitÓ dei pneumatici con l'assetto statico e dinamico degli assi e delle sospensioni(9). Nella dichiarazione devono essere indicate le eventuali prescrizioni necessarie per la trasformazione. Il funzionario tecnico dell'Ufficio Provinciale, in sede di visita e prova, deve effettuare tutte le verifiche che riguardano il nuovo equipaggiamento.

    In particolare dovrÓ essere accertato che con l'installazione del nuovo tipo di pneumatico (8) (9):

  • le dimensioni massime di ingombro del veicolo rimangono invariate (i pneumatici non devono fuoriuscire dalla carrozzeria e non Ú nemmeno consentita l'applicazione di bandelle copriruota);

  • la circonferenza di rotolamento non sia superiore al 5% di quella originariamente ammessa;

  • il diametro del cerchio di calettamento diverga dall'originale non pi¨ del 10%:

  • l'indice di carico per asse e il codice della classe di velocitÓ non siano inferiori a quelli del pneumatico originariamente installato.

    B-3 Fotocopia delle pagine significative delle Tabelle CUNA.

    E' opportuno allegare questa documentazione per una veloce definizione della pratica da parte degli organi della M.C.T.C. L'Ufficio Provinciale della M.C.T.C. provvede all'aggiornamento del documento di circolazione del veicolo (tramite emissione di un duplicato della carta di circolazione)

    (7); sulla carta di circolazione, viene annotato che Ŕ ammesso il montaggio del nuovo tipo di pneumatico "in alternativa" a quello previsto in sede di omologazione.
  • Per suggerimenti, correzioni, segnalazioni:
    Suggerimenti
    ToRnA aLLa
    PaGinA della TecNicA

    Copyright 2004 | Garagetorino Terms Of Use | Garagetorino